Zip line: che cosa sono e chi può utilizzarle

Il sogno del volo affascina l’uomo da millenni. Icaro incarna questo desiderio innato, abbiamo costruito aerei e dispositivi per lasciarci trasportare dal vento. Le zipline sono uno dei modi più sicuri per vivere l’ebbrezza del volo in assoluta sicurezza, un sogno che diventa realtà per grandi e piccoli.

In tutto il mondo le zipline (teleferiche o flying foxes, aerial runways o foofy slides,…) sono un’attrazione turistica adrenalinica per chi ama il turismo attivo e scoprire le località in modo originale.

La zip line è un lungo cavo di acciaio sospeso da pochi metri a centinaia di metri da terra che collega due punti di altezze diverse ed è dotato di una carrucola. Un imbracatura permette di affrontare il tragitto senza rischi e in assoluta sicurezza sfruttando semplicemente la gravità, ma raggiungendo in alcuni casi velocità sorprendenti anche superiori ai 150 km/h.

Se una volta le teleferiche erano fondamentali per il trasporto di beni e merci attraverso terreni accidentati, scoscesi o difficili da raggiungere, oggi sono utilizzate quasi esclusivamente per divertimento.

Cosa serve per utilizzare una zipline?

  • Equipaggiamento adeguato e DPI obbligatori (imbracatura, caschi, carrucole, occhialini protettivi e guanti) fornito dal personale qualificato che gestisce le attività degli impianti.
  • Abbigliamento comodo e adatto alla stagione, preferibilmente pantaloni lunghi, t-shirt morbide, giacche a vento leggere e impermeabili e scarpe chiuse da ginnastica o da trekking. Sconsigliati tutti quegli accessori o capi d’abbigliamento che possono impigliarsi, come sciarpe, foulard, gioielli di vario tipo e scarpe aperte.

L’accesso alle flying-fox non è consentito a chi soffre di malattie respiratorie, cardiopatie, epilessia, a donne in stato di gravidanza e a chi presenta uno stato psico-fisico ritenuto non compatibile con il volo. I limiti di peso e altezza accettati variano in base al tipo di volo e i minori di 18 anni devono essere sempre accompagnati da un adulto.

Come sfruttare una zipline per riqualificare una località turistica o la propria attività ricettiva

Le zipline sono irresistibili. Sono un modo nuovo di scoprire un luogo da un punto di vista diverso, quello degli uccelli.

Inserire una zipline in un contesto turistico attrae nuovi visitatori:

  • Un target di turisti più attivi, se si vuole abbassare l’età media dei visitatori
  • Un numero maggiore di turisti per potenziare una località o per lanciare una località tra le mete da visitare

Una zipline è anche una calamita per nuovi ospiti della tua attività ricettiva. Ne è un esempio il nostro progetto di Arzachena. L’azienda agricola multifunzionale La Contea di Rena, situata a 3 km da Arzachena, comune in provincia di Sassari, accoglie visitatori di ogni tipo. Tra passeggiate e percorsi attrezzati su roccia una zipline davvero adrenalinica. Le parole dei gestori sono la prova: “Ci è voluta una settimana per la realizzazione delle 2 zipline (una di 200 mt e l’altra di 160 mt). Ora il nostro parco avventura è un vero successo perché grazie a questa modifica realizzata ad opera d’arte, il nostro percorso risulta ancora più divertente e adrenalinico

Una zipline è un componente fondamentale e irrinunciabile in un Parco Avventura e in un Parco Giochi Avventura. Secondo la nostra esperienza zipline lunghe, divertenti e adatte ad adulti e bambini garantiscono un numero maggiore di visitatori nel Parco Avventura, un maggior coinvolgimento, recensioni migliori e un passaparola più efficace.

Una zipline è un’attrazione relativamente a basso costo, molto veloce da costruire e ha un ritorno sull’investimento molto veloce, con enormi ripercussioni positive per le località turistiche.

Chiamaci per un sopralluogo o per discutere con noi il tuo progetto

Add Your Comment